CAF

Ente di Patronato e di assistenza fiscale

Promosso dalla FNA ai sensi della legge 152/2001 - ronocosciuto con D.M. del 01/02/2002 in Gazz. Uff. N°47 del 25/02/2002

Professionalità e competenza al servizio dei cittadini.

Il 730

Il 730 è la dichiarazione dei redditi sempl ificata. La parte relativa al calcolo delle imposte dovute è elaborata dal CAF. che trasmetterà solo il risultato contabile ai sostituti d'imposta e la dichiarazione all'Agenzia delle Entrate. In caso di credito, il rimborso verrà liquidato con lo stipendio, nel mese di luglio per i dipendenti, o con la pensione, nel mese di agosto o settembre. In caso di debito, l'importo verrà trattenuto dallo stipendio di luglio, o dalla pensione a partire dai mesi di agosto o settembre. Il debito può essere anche rateizzato da due ad un massimo di quattro rate per i pensionati, e fino a cinque rate per i dipendenti.

La documentazione necessaria per la compilazione del modello 730:

  • tessera sanitaria;
  • modello cud;
  • visure catastali e dichiarazione dell'anno precedente;
  • altre certificazioni per altri compensi percepiti;
  • cert ificazione degli oneri (spese mediche, interessi mutuo, spese istruzione, assicurazione vita, contratto di mutuo e compravendita dell' immobile, spese funebri);
  • spese per attività sportive per i ragazzi;
  • abbonamento per il trasporto pubblico;
  • s.s.n. r.c auto, contributi previdenza complementare, assegno mantenimento coniuge con sentenza di separazione o divorzio ecc.;
  • spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • spese per interventi di risparmio energetico;
  • spese per la sostituzione del frigor ifero, congelatore o loro combinato;
  • contratto di affitto se stipulato a canone convenzionale;
  • certificazioni dei versamenti degli acconti se effettuati tram ite modello F24.

La Successione:

La Successione è la trasmissione di beni dalla persona che decede ("de cuius") agli aventi diritto, ovvero gli eredi. Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione:

  • gli eredi o i loro rappresentanti legali;

  • i legatari o i rispettivi rappresentanti legali;

  • gli immessi nel possesso dei beni;
  • gli amministratori dell'eredità, i curatori delle eredità giacenti o gli esecutori testamentari.

  • Non sussiste l'obbligo se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta e l'attivo ereditario ha un valore che non supera € 25.823,00 e non comprende immobili e diritti reali sugli immobili.

ISEE

L' ISEE, indicatore della situazione economica equivalente, è un indicatore calcolato in base ai dati della Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.), utilizzato dall' INPS per calcolare la situazione reddituale e la capac ità di produrre reddito da parte di un nucleo fami liare. Possono presentare i l modello ISEE tutti i cittadini residenti nel territorio italiano. La dichiarazione sostitutiva unica serve a documentare la situazione economica del nucleo fa miliare del dichiarante quando s i richiedono prestazioni socia l i agevolate. Si tratta di prestazioni o servizi sociali o assistenziali la cui erogazione dipende dalla situazione economica del richiedente . La dichia razione può essere utilizzata anche per l'accesso a condizioni agevolate ai servizi di pubblica utilità (telecom, luce, gas ecc.) qualora sia così previsto dalle autorità e dalle amministrazioni pubbliche competenti. L'attestazione dell'indicatore ISEE vale un anno e può essere utilizzata più volte, dal dichiarante e da tutti i componenti del nucleo familiare ISEE.

 

UNICO

L'Unico è la dichiarazione dei redditi unificata che deve essere presentata dai contribuenti che non possono utilizzare il modello 730 perchè primi di sostituto d' imposta o perchè con partita iva. La dichiarazione viene presentata a l CAF, che la trasmette all'Agenzia delle Entrate. In caso di credito, il rimborso verrà l iquidato direttamente dall'Agenzia delle Entrate se viene chiesto i l rimborso, o portato in credito anno per anno se chiesto in compensazione. In caso di debito d'imposta, i l pagamento dovrà essere effettuato tramite il modello F24 presso banche o posta. Il debito può essere anche rateizzato fino ad un massimo di sette rate.

 

VISURA CATASTALE

La Visura Catastale è un documento, che identifica un bene immobile o un terreno sito sul territorio nazionale. La visura, oltre ad identificare la posizione di un immobile sul territorio di uno specifico Comune definisce

  • la categoria catastale, se è un'abitazione, un'autorimessa, un ufficio, un negozio, ;
  • la classe, definita in base a determinate finiture e caratteristiche;
  • la consistenza.

Nella visura catastale un immobile è identificato da foglio, particella (o mappale) e subalterno del Comune di appartenenza se si tratta di fabbricato, e da foglio e particella (o mappale) se è un terreno. Nella visura è vis ibile anche la rendita catastale dell'immob ile e il reddito dominica le e agrario per i terreni, utile per il calcolo della imposta sul reddito e quelle locali come l'imposta comuna le sugli immobili. È presente anche il nome del proprietario, nudo proprietario o eventuale usufruttuar io del bene immobile, anche se tale indicazione non ha va lore di certificazione di reale proprietà (si dice che non probatorio).

 

 

 

 

CONTRATTI DI LOCAZIONE

La procedura telematica dei contratti di locazione prevede con una operazione unica sia la registrazione che il pagamento delle imposte. Se si affitta un immobile o un fondo rustico sia il proprietario che l'affittuario sono obbligati a registrare il contratto e a versare l'imposta di registro sul canone pattuito e l'imposta di bollo. Il contratto deve essere registrato entro trenta giorni dalla data della stupula, purchè l'affitto abbia una durata complessiva superiore ai trenta giorni nell'anno. Il servizio telematico prevede inoltre anche il pagamento relativo a contratti già registrato in passato, per annualità successive alla prima, proroghe, risoluzioni e cessioni delle locazioni esistenti.

DETRAZIONE

La Detrazione è il modello richiesto da Enti pensionistici per la comunicaz ione delle detrazioni d'imposta. I pensionati sono tenuti a dichiarare annualmente, all'ente pensionistico,di avere diritto alle detrazioni per i familiari a carico e per le altre detrazioni, fermo restando l'obbligo di comunicare tempestivamente le variazioni.

 

 

 

 

 

 

 

RED

Il Modello reddituale (Modello Red) è una dichiarazione che permette all'INPS e ad altri eventuali enti, di verificare se i pensionati, titolari di prestazioni legate al reddito, percepiscono altri redditi oltre la loro pensione. Gli Enti pensionistici inviano a tutti i soggetti titolari di prestazioni legate al reddito, la lettera "Richiesta REO" con la quale viene richiesto di comunicare i dati reddituali.

 

MODELLI INPS - ICRIC - ICLAV - ACCAS/PS

Dal 2011 insieme all'Obis M alcuni pensionati  si vedran no recapitare un nuovo modello "accertamento dei requisiti per la prestazione assistenziale". Le categorie di pensionati interessati sono quelli che percepiscono prestazioni quali l'invalidità civile, pensione sociale e assegno sociale per le quali il diritto è vincolato a determinate condizioni. Motivo per cui ogni anno dovranno dichiarare la sussistenza delle condizioni stesse tramite la compilazione di uno dei seguenti modelli richiesti dalla stringa presente nella lettera:

  • Modello ICRIC: per i titolari di indennità di accompagnamento che devono dichiarare l'eventuale stato di ricovero in una struttura  pubblica;

  • Modello ICLAV: per i titolari di assegno mensile in qualità di invalido civile che devono dichiarare la fondatezza dell'esistenza di

    attività lavorativa e l'importo di eventua li compensi ricevuti;

  • Modello ACCAS: per i titolari di pensione sociale che devono dichiarare la loro prima dimora;

  • Modello ACCAS/PS : per i titolari di assegno sociale che devono dichiarare lo stato di ricovero in unarstruttura.

I commenti sono chiusi.